News

Decreto Cura Italia e sospensione polizze assicurative

Visti i fermi stabiliti dal Governo a causa della emergenza sanitaria da Corona virus è stato necessario con il DL n 18 del 17 marzo scorso, trattare anche l’argomento polizze assicurative obbligatorie sulla responsabilità civile. Come è noto, la polizza per la RC auto e moto è obbligatoria anche in caso di veicoli solo parcheggiati in strada e non utilizzati. Detto questo, sappiamo inoltre che la legge consente 15 giorni di tolleranza dalla scadenza della polizza stessa (periodo entro il quale è possibile continuare a circolare e, anche in caso di incidente, si è comunque coperti dall’assicurazione). Entro i suddetti 15 giorni il proprietario del veicolo potrà provvedere regolarmente al rinnovo. Il Decreto Cura Italia ha previsto una proroga di ulteriori 15 giorni rendendo il periodo utile per il rinnovo e la circolazione regolare, ad un tempo di 30 giorni totali. L’estensione a 30 giorni della copertura assicurativa prevista dal decreto Cura Italia è valida fino al prossimo 31 luglio 2020. Facciamo però attenzione, la proroga riguarda SOLO le polizze assicurative in scadenza tra il 21 febbraio e il 30 aprile 2020. Inoltre, da agosto, a meno di ulteriori proroghe, la finestra di tolleranza tornerà a essere la solita di 15 giorni. Per tutti gli altri ricordiamo che, qualora si volesse, c’è sempre la possibilità di sospensione della polizza quasi sempre prevista dalle compagnie assicuratrici. La sospensione può essere richiesta alla propria compagnia con una comunicazione inviata per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno. Per quanto riguarda infine l’argomento patenti, fogli rosa e revisioni dei veicoli, il decreto Cura Italia ha previsto quanto segue: una proroga automatica fino al 31 agosto dei documenti di riconoscimento in scadenza dopo il 17 marzo data di entrata in vigore del decreto una proroga fino al 30 giugno per gli esami di guida oltre al normale termine dei sei mesi dalla presentazione della domanda e stessa proroga per il foglio rosa qualora la commissione medica non abbia potuto riunirsi per il covid 19 una proroga fino al 31 ottobre per la circolazione in strada dei veicoli che sarebbero andati in revisione entro il 31 luglio  

Tutte le News

Copyright © 2020 Studio Maiese - P.IVA 00296961204 - Crediti

Per continuare la navigazione nel sito, devi accettare la nostra informativa sui cookies maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close