News

Superbonus 110%: ecco il testo del decreto tecnico. Il Decreto Efficienza Energetica

Il Decreto Efficienza è pronto e riporta i requisiti tecnici necessari alla applicazione delle misure del superbonus 110%“Dopo aver firmato negli scorsi giorni il decreto asseverazioni, oggi abbiamo sottoscritto ed è quindi pubblicato anche il decreto ministeriale sui requisiti del Superbonus 110%. Ringrazio per il lavoro di concerto i Ministri Roberto Gualtieri, Paola De Micheli, Sergio Costa e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. I due decreti attuativi servono per dare completezza e dare forma ad una fondamentale misura che il governo ha voluto inserire nel Decreto Rilancio, l’Ecobonus e il Sismabonus al 110%.”Queste le parole del Ministro pubblicate ieri sul sito internet del MISE per esprimere soddisfazione per il lavoro fatto in merito alla misura più innovativa dei tanti provvedimenti avvicendatisi al tempo del corona virus.L’art 3 del Decreto rubricato “Tipologia e caratteristiche degli interventi” è forse quello di maggiore interesse poichè dettaglia tutti i tipi di interventi possibili e che dovrebbe sciogliere i dubbi di tecnici abilitati alle asseverazioni, tra i quali anche commercialisti e ragionieri e i cittadini che sperano di poter approfittare di questa agevolazione.I due decreti attuativi sugli interventi di efficientamento energetico degli edifici previsti dal Decreto Rilancio definiscono:i requisiti tecnici per il Superbonus e il Sismabonus al 110% la modulistica e le modalità di trasmissione dell’asseverazione agli organi competenti, tra cui Enea.In particolare, il Decreto sui requisiti tecnici qui allegato, che ha ottenuto il concerto del MEF, MATTM e del MIT, definisce gli interventi che rientrano nelle agevolazioni:Ecobonus, Bonus facciateSuperbonus al 110%,i costi massimali per singola tipologia di intervento e le procedure e le modalità di esecuzione dei controlli a campione. Attenzione va prestata al fatto che è stata prevista anche la possibilità di applicare l’incentivo ai micro-generatori a celle di combustione (idrogeno) ed è stato chiarito che anche le porte d’ingresso, oltre alle finestre, sono detraibili, visto che contribuiscono a migliorare l’efficientamento energetico.Con il Decreto sulle asseverazioni consultabile qui che definisce la modulistica necessaria e le modalità di trasmissione della stessa, diventa operativa anche la procedura inerente le verifiche e gli accertamenti delle attestazioni e certificazioni infedeli. È bene sottolineare ancora una volta che l’asseverazione potrà avere ad oggetto gli interventi conclusi o in uno stato di avanzamento delle opere per la loro realizzazione, nella misura minima del 30% del valore economico complessivo dei lavori preventivato.I due decreti sono stati inviati alla registrazione della Corte dei Conti.Per completare il quadro mancano ora solo i provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate con le regole per il rilascio dei visto di conformità da parte dei professionisti e le regole per la cessione del credito d’imposta e sconto in fattura. 

Tutte le News

Copyright © 2020 Studio Maiese - P.IVA 00296961204 - Crediti

Per continuare la navigazione nel sito, devi accettare la nostra informativa sui cookies maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close