News

Bonus Garanzia Giovani 2019 : ecco le istruzioni

E’ stata pubblicata dall’INPS la circolare n. 54 2019 sull’incentivo per l’assunzione di giovani collegato al programma Garanzia Giovani , il  Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile.  L’agevolazione è stata prorogata anche per il 2019 dal decreto ANPAL del 28.12.2018 , e sono disponibili  160 milioni di euro già stanziati , che potrebbero incentivare l’assunzioni di altri 30 mila giovani almeno . Ricordiamo che lo sgravio è riservato ai giovani tra i 16 e 29 anni,  che  non studiano e non lavorano,  che si siano iscritti sulla piattaforma dedicata  sul sito  www. garanziagiovani.gov.it, dove sono disponibili tutte le informazioni. In sintesi, si tratta di uno sgravio contributivo  annuale fino a un massimo di 8.060 euro per le assunzioni a tempo indeterminato e  fino a 4.030  per i contratti a termine.  Sono agevolabili: il contratto a tempo indeterminato, quello a termine con durata di almeno 6 mesi il contratto di somministrazione-lavoro, l’apprendistato professionalizzante e il lavoro subordinato  come soci di  cooperativa. Non sono agevolabili invece: l’apprendistato per la qualifica e  quello per la ricerca, il lavoro domestico, e il contratto di lavoro intermittente (a chiamata)  il lavoro domestico  L’agevolazione è fruibile a partire dalla data di assunzione ed entro il termine decadenziale del 28 febbraio 2021 ed è soggetta al regime “de minimis”. L’azienda deve essere in regola con tutte le obbligazioni in materia previdenziale e di sicurezza   Il datore di lavoro interessato deve inviare la richiesta on line sul sito dell’Inps che verifica  la disponibilità di risorse e poi comunica l’ok all’azienda, bloccando  il budget  necessario per il  contratto previsto. Il modulo di domanda preliminare di ammissione all’incentivo,è disponibile all’interno dell’applicazione “Portale delle agevolazioni (ex DiResCo)”, sul sito internet www.inps.it. –  e richiede l’indicazione dei seguenti dati: – il lavoratore nei cui confronti è intervenuta o potrebbe intervenire l’assunzione a tempo indeterminato; – la regione e la provincia di esecuzione della prestazione lavorativa; – l’importo della retribuzione mensile media, comprensiva dei ratei di tredicesima e quattordicesima mensilità; – la misura dell’aliquota contributiva datoriale che può essere oggetto di sgravio (cfr., sul punto, il paragrafo 8 della circolare n. 40/2018 sul nuovo esonero strutturale all’occupazione dei giovani disciplinato dall’articolo 1, commi 100-108 e 113-114, della legge n. 205/2017); – se per l’assunzione intende fruire anche dell’esonero previsto dall’articolo 1, comma 100 e ss., della legge n. 205/2017. Il modulo è accessibile, previa autenticazione con il PIN  INPS, seguendo il percorso “Accedi ai servizi” > “Altre tipologie di utente” > “Aziende, consulenti e professionisti” > “Servizi per le aziende e consulenti” > “Dichiarazioni di responsabilità del contribuente”. Dopo la conferma l’azienda deve concludere  il contratto entro sette giorni e comunicare l’assunzione all’INPS entro dieci giorni . In caso di sforamento dei termini la domanda deve essere ripresentata. 

Tutte le News

Copyright © 2019 Studio Maiese - P.IVA 00296961204 - Crediti

Per continuare la navigazione nel sito, devi accettare la nostra informativa sui cookies maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close